giovedì 12 gennaio 2017

senza scuola

da lunedì la scuola del figlio è senz'acqua: vanno la mattina e un'ora dopo escono perché i bagni non sono agibili. Perché non sia ancora intervenuto un idraulico è un mistero, che un prestigioso liceo scientifico al centro di Roma sia bloccato per un motivo così banale la dice lunga sullo sfacelo della città. Il figlio ci ha preso gusto, va tutti i giorni in palestra, esce la sera, si rilassa. Alla settimana a Barcellona con i compagni di classe e ai quattro giorni in montagna dal cugino non ha nessuna intenzione di rinunciare. Sono io che tremo per il suo esame di maturità.

Nessun commento: