martedì 7 marzo 2017

da Biancamaria


l’esame di letteratura moderna e contemporanea all’università l’ho fatto con Giuliano Manacorda, Biancamaria Frabotta devo averla intravista nelle aule della Sapienza, forse in occasione di esami; sapevo che oltre a insegnare era poetessa ed ero ammirata dal suo aspetto bello e altero. Ora che Frabotta ha compiuto settant’anni ed è andata in pensione, da Bulzoni è uscito Il libro degli allievi: un omaggio da parte dei suoi studenti che si sono rintracciati come hanno potuto e hanno scritto ognuno un ricordo delle sue lezioni. Sono andata nella sua casa di San Giovanni a intervistarla. Mi aveva anticipato che il libro l’aveva profondamente commossa, e oggi ha aggiunto: mi hanno restituita a me, hanno colto tutti gli aspetti della mia persona, mi hanno dato qualcosa in cui riconoscermi. Un'ammissione di fragilità che mi è piaciuta molto.

Nessun commento: