venerdì 21 aprile 2017

verso tempo di libri

dopo il leggi leggi dei giorni passati, preparate le domande, stampate le liberatorie, mi sono finalmente distesa. Stanotte ho persino dormito. Mi rassicura molto affrontare in compagnia l'avventura milanese: con me sul treno ci sono Carolina e Pierluigi, oggi ho solo quattro interviste e nel pomeriggio. Domenica sarà il giorno più impegnativo, sarò sola e con tutti i partecipanti a un convegno sulla lettura come benessere da intercettare; per il resto il mio piano mi sembra fattibile e ci sono tre quattro scrittori che sono  proprio felice di incontrare. Nessun rimpianto per il ponte del 25 aprile: il marito è riuscito a farsi mandare a Parigi per tenere un corso, la figlia va al mare con il fidanzato per un anniversario, i diciannove anni del figlio li festeggiamo tutti insieme martedì sera. Il renziano biondo di cui non riesco a ricordarmi il nome scende a Bologna, così l'ultima ora di viaggio scorre senza i suoi concitati sussurri al telefono. C'è pure il sole.

Nessun commento: