sabato 24 giugno 2017

circospetta

con il marito sono entrata in una nuova fase, quella della circospezione. Mi tengo a distanza, non do per scontato che faccia i suoi piani con me, gli chiedo di volta in volta se ha voglia: se ha voglia di venire al mare (fino a ieri sembrava negativo, stamattina alle sette e mezza, mentre consultavo l'orario dei treni, mi ha detto, partiamo), se ha voglia di salire a mangiare in paese (ho prenotato non appena ha fatto cenno di sì), se ha voglia di vedere il film che stasera c'è al cinema (non si è fatto pregare). Non è l'ideale, e un conto è un week end di routine, un conto sarà affrontare con lui i quattro giorni di vacanza a Lanzarote a partire da mercoledì. O lo lascio o me lo tengo così, un po' spento, a tratti ostile, a tratti quasi disteso. È come se il nostro stagionato rapporto stesse affrontando una malattia; a me sembra in remissione, ma potrebbe anche essere in corso ed esplodere più forte che mai. 

Nessun commento: