venerdì 4 agosto 2017

effetti del caldo

dopo un mese di sonno difficile tra il freddo artificiale dell'aria condizionata e il caldo torrido che avvolge la città sono completamente spompata. L'effetto positivo è che mi è calato il pessimismo. Non ho più la forza di immaginare scenari catastrofici per me e per chi mi circonda. Il marito va in barca a vela con persone a me sconosciute? Ben per lui. I figli studieranno altrove? Io recupererò la dimensione solitaria che tanto mi esaltò quando partii per Milano, uscendo per sempre dalla casa dei  miei genitori. Per ora mi faccio portare dal marito in America, viaggiando accanto a lui come un pacchetto: il bello di poter contare sulle sue doti organizzative (e sembra pure di buon umore). Aereo domani mattina alle dieci e stasera recuperiamo il figlio di ritorno da Tenerife. Ora devo solo pescare le ultime energie per finire un libro e programmare il portale.

1 commento:

babalatalpa ha detto...

Buon viaggio. Noi continueremo a seguirti da qui.