martedì 29 maggio 2018

cosa posso fare

mi ero messa il cuore in pace, aspettavo l'orrido governo giallo-verde, un periodo grigio di proclami, il paese che diventava tutto lercio e inagibile come Roma. Ma ora è peggio: qualche mese di instabilità, una propaganda battente, sempre più gente da depennare dalla lista degli amici e alla fine il trionfo di Salvini e lo sfascio definitivo del senso di comunità. Oggi mi ero ripromessa di agire: tra una lettura e l'altra ho firmato una petizione pro Mattarella e ho scritto una mail a Renzi. Domani che faccio?

Nessun commento: