martedì 5 giugno 2018

ancora alle Tremiti

la giornata è volata tra i laboratori all'aperto in cui bambini e ragazzi dovevano muoversi in scena, scrivere il seguito di una storia, raccontare un fatto da punti di vista diversi, ipotizzare un soggetto cinematografico (tutte attività a cui si dedicavano con interesse e partecipazione) e una rapida incursione nella spiaggia con l'acqua cristallina. Io stamattina mi ero messa il costume sotto, pensando più all'ipotesi giro in barca al seguito dei vari gruppi che a una fuga al mare, ma Alfredo aveva fatto lo stesso e a un certo punto ha posato la telecamera e siamo volati in acqua. Una boa, mezz'oretta sulla sabbia, e poi seduti in albergo di fronte a una pentola piena di paccheri al pomodoro con cozze e vongole. Non proprio una vitaccia. Nel pomeriggio abbiamo intervistato gli ultimi scrittori e ripreso il traghetto. Ora sola in albergo a Termoli dopo una bella passeggiata nella città vecchia. Le trasferte di lavoro non mi attirano, ho sempre delle resistenze a partire, e invece mi fa bene ogni tanto staccarmi dal mio divano.

Nessun commento: